Bilancio sociale 2021

BILANCIO SOCIALE

SOCIETA’ COOPERATIVA SOCIALE

“ FUTURO INSIEME”

ESERCIZIO 2021

INDICE

• Presentazione Società Cooperativa Sociale

“Futuro Insieme”

• Caratteristiche delle strutture e finalità

• Mission

• Obiettivi realizzati nel 2021

• Obiettivi futuri

• Governance aziendale

• Base sociale e struttura organizzativa

• Situazione economica e finanziaria

Presentazione

La Società Cooperativa Sociale "FUTURO INSIEME" è stata costituita il 07/11/2011.

La sede legale e amministrativa è a San Cesareo (RM), in Via di Gallicano 2. L’indirizzo PEC è: [email protected]

L’attività prevalente della nostra cooperativa è la gestione di Comunità Psico-sociali.

Nella sede legale sita in via di Gallicano, 2 - 00030 - San Cesareo (RM), c/o "Villa Archè" e nella sede operativa, situata nel medesimo comune, in via Casilina, 91, c/o "Archè 2", sono ospitati in Comunità Alloggio, persone con problematiche psico-sociali, affette da disagio psichico.

All'interno delle Strutture, vengono effettuati: colloqui clinici, gruppi psicologici settimanali, attività ludico-ricreative, risocializzanti e laboratori.

Il progetto Socio-assistenziale residenziale è individualizzato e condiviso con i Referenti Familiari e/o Istituzionali del paziente.

Gli Operatori della Struttura (Infermiere, O.S.S., Educatore Professionale, Maestro d'Arte, Psicologo, Psichiatra etc.) monitorano costantemente, il compimento degli atti quotidiani degli Ospiti (igiene, cura della persona, cura dell'ambiente di vita) e la partecipazione al mansionario comunitario, favorendone la finalizzazione.

Infine gli ospiti, partecipano ad uscite risocializzanti e al soggiorno estivo.

Le attività sopraccitate, incluse nel progetto socio-assistenziale individualizzato, mirano alla stabilizzazione e al potenziamento delle autonomie di base e strumentali e conseguentemente, al miglioramento dello status clinico dei pazienti.

Le Comunità sopraccitate, hanno capienza pari a 20 posti per ogni struttura e ospitano pazienti adulti.

Caratteristiche delle strutture e finalità

Entrambe le comunità ospitano prevalentemente persone con disagio psicosociale, autosufficienti.

Secondo quanto disposto dall’articolo 1 comma 2 lettera b) della l.r. 41/2003, destinatari di questi servizi sono tutti gli adulti con disabilità, di cui alla Legge 5 febbraio 1992 n. 104 “Legge quadro per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate”, e successive integrazioni e modificazioni, affetti da minorazioni fisiche, psichiche e/o sensoriali, ivi comprese le persone affette da malattie cronico-degenerative disabilitanti.

Il nostro obiettivo consiste nella gestione di un programma socio-assistenziale individuale, mirato ad un ulteriore possibilità di integrazione sociale.

Gli inserimenti, autorizzati dai Referenti Istituzionali, e/o concordati con i pazienti, vengono , a tale scopo, coordinati con operatori dei Servizi territoriali di riferimento e i Referenti familiari.

Ogni ospite durante la permanenza nella Comunità viene affidato ad un medico di Medicina Generale per le necessità sanitarie di base e valutato periodicamente dai referenti istituzionali e familiari.

Le comunità sono facilmente raggiungibili con i mezzi pubblici, in modo da consentire agli ospiti un facile contatto con l’ambiente sociale esterno ed un agevole accesso a tutti i servizi comunitari e pubblici, e permettono al territorio di instaurare e mantenere un rapporto di sostegno e collaborazione con la struttura.

Il collegamento con i mezzi pubblici permette inoltre di facilitare le visite dei Referenti agli ospiti della struttura.

La comunità è dotata di ambienti confortevoli e gradevoli, la distribuzione degli spazi garantisce l’autonomia, la fruibilità e la privacy degli utenti.

L’area del paese nel quale si trovano le strutture risponde a caratteristiche di qualità estetiche ed organizzative funzionali, è fruibile negli spazi, e garantisce una confortevole accoglienza.

Le strutture sono dotate di spazi destinati ad attività collettive occupazionali e risocializzanti, distinte dagli spazi destinate alle camere da letto.

Gli immobili sono in possesso dei requisiti previsti per le strutture di civile abitazione, in base alle normative vigenti in materia edilizia, igienico-sanitaria, di prevenzione incendi, sicurezza degli impianti, barriere architettoniche, prevenzione e sicurezza sui luoghi di lavoro.

Tutti gli spazi sono ad esclusivo uso degli ospiti e dell’èquipe degli operatori, nell’ambito delle finalità indicate nel progetto globale della struttura ed in particolare:

• Zona pranzo;

• Soggiorno;

• Cucina;

• Camere da letto;

• Servizi igienici;

• Spazi per gli operatori;

• Arredi;

• Impianti in regola con le normative vigenti;

• Spazi e attrezzature esterne;

• Sala colloqui individuali e di gruppo.

Nella Comunità “Villa Archè” e “ Archè Due” tutte le attività e gli interventi hanno come finalità quelle di aiutare la persona con problematiche psicosociali a vivere la vita nel pieno delle proprie potenzialità, con un programma basato sul recupero, sul rafforzamento e sull’acquisizione dell’autonomia, attraverso azioni di stimolo, sostegno e orientamento.

Attraverso tali azioni la persona viene supportata a recuperare o ad acquisire le necessarie capacità per autogestirsi, stabilire relazioni e proporsi alla comunità come sostegno attivo e partecipato.

In particolare sono garantiti nell’ambito delle prestazioni previste dal progetto globale della struttura, gli interventi volti al raggiungimento degli obiettivi stabiliti dal piano personalizzato di ogni ospite.

L’organizzazione delle attività nella struttura è tale da creare le condizioni necessarie per garantire:

• Il rispetto della dignità e della libertà personale, della riservatezza, dell’individualità della professione religiosa, delle convinzioni politiche, delle scelte personali nell’abbigliamento e nella cura della propria persona.

• Pari trattamento per tutti gli ospiti all’interno della struttura, quanto ad accuratezza, professionalità e umanità, senza distinzione di fede, convinzioni politiche, etnia o sesso.

• Nell’ambito della vita comunitaria è garantita una quotidianità confortevole e stimolante dal punto di vista della promozione dei legami affettivi vecchi e nuovi.

Sono assicurate l’integrazione funzionale ed operatività con gli altri servizi esistenti sul territorio.

Mission

Da sempre ci impegniamo nel progettare e gestire con professionalità e responsabilità i servizi erogati e qualsiasi altro tipo di attività con l’intento di promuovere il benessere dei nostri ospiti nel rispetto dei bisogni dei soggetti coinvolti, siano essi lavoratori, collaboratori o ospiti delle comunità.

Per questo ogni figura professionale è responsabile dell’attuazione del piano personalizzato di ogni ospite della struttura, nell’ambito delle finalità previste dal progetto globale secondo le proprie competenze e lavora e si relaziona all’interno della struttura ed all’esterno in un’ottica di collaborazione multidisciplinare.

Nell’esercizio della loro professione tutti gli operatori di “Villa Archè” e “ Archè Due” si attengono ad alcuni principi comportamentali che devono osservare e far osservare e che orientano le scelte di comportamento nei diversi livelli di responsabilità in cui operano:

• Eguaglianza ed imparzialità: L’eguaglianza nell’esercizio della professione va intesa come divieto di ogni ingiustificata discriminazione riguardante sesso, razza, lingua, religione, opinioni politiche, dislocazione territoriale e ogni altra situazione rientrante nella sfera dei diritti individuali. Il personale della struttura ispira la propria attività professionale ed i propri comportamenti, nei confronti degli utenti, a criteri di obiettività, imparzialità e professionalità.

• Diritto di scelta e la continuità di erogazione dei servizi: l’operatore favorisce, nei casi consentiti dalla normativa vigente, la libera scelta dell’utente tra i soggetti che erogano i servizi, nel rispetto del diritto dell’utente ad avere prestazioni di qualità e a scegliere secondo le proprie esigenze.

• Efficienza ed efficacia: L’operatore deve attivare tutte le azioni di sua competenza per contribuire a garantire un erogazione del servizio efficiente ed efficace.

• Segretezza e riservatezza: l’operatore, nel rispetto della normativa vigente, deve osservare il diritto-dovere di mantenere segreto sull’attività prestata e su tutte le informazioni che siano fornite dalla parte assistita o di cui si sia venuto a conoscenza in dipendenza della propria attività professionale.

Obiettivi realizzati nel 2021

Nonostante le difficoltà vissute durante la pandemia e le conseguenti limitazioni messe in atto per la tutela della salute dei nostri ospiti e operatori, abbiamo comunque realizzato due importanti eventi di successo che hanno coinvolto, dalla progettazione fino alla messa in scena, i nostri pazienti, operatori, familiari.

Nel mese di Settembre 2021 abbiamo realizzato un evento musicale in cui gli ospiti delle due comunità, Villa Archè e Archè Due si sono impegnati in una “competizione” di talenti.

Un lavoro lungo che ha coinvolto gli ospiti dall’inizio alla messa in scena: scelta delle canzoni, studio della melodia, preparazione della scenografia e oggetti scenici, sempre supportati dalle operatrici.

Un evento che ha visto molto pubblico presente, coinvolto ed emozionato.

Nel mese di dicembre 2021 abbiamo realizzato dei mercatini di natale con l’esposizione di lavori di piccolo artigianato realizzato dagli ospiti che durante la festa si sono esibiti anche in canti natalizi preparati con il maestro di musica. All’evento erano presenti i familiari, tutori e amministratori, rappresentanti del comune di San Cesareo e delle asl di zona.

Obiettivi futuri

Sarebbe Nostra intenzione, data la forte passione e motivazione e l'esperienza sviluppata nel campo, espandere il nostro operato, attraverso l'eventuale Gestione di una Terza Struttura, avendo la possibilità di rispondere positivamente, alle richieste di accoglienza, pervenute negli ultimi mesi, da pazienti e/o Referenti Istituzionali o ASL del Territorio.

Stiamo inoltre progettando nell’ottica di una maggiore autonomia, un gruppo appartamento dove verranno inseriti successivamente, previe autorizzazioni cliniche di idoneità, i pazienti adeguati al progetto.

La governance aziendale

Gli organi della società sono:

• L’assemblea dei soci

• L’organo amministrativo

• L’organo di controllo

Gli organi aziendali stabiliscono il modo in cui la società stessa è governata e quale è il suo scopo.

La governance aziendale è di fondamentale importanza perché ci fornisce una serie di norme e responsabilità che consentono al consiglio di amministrazione di affrontare in modo più efficace le sfide della gestione di una azienda e ci mette a disposizione processi decisionali e di controllo appropriati, in modo che gli interessi di tutti, dipendenti, fornitori, clienti e comunità. Siano equilibrati.

L’assemblea dei soci è l’organo sovrano al quale spettano le decisioni più importanti ed è composta dai soci della cooperativa. I suoi compiti principali sono :

l’approvazione del bilancio di esercizio, l’elezione delle cariche sociali, la scelta degli orientamenti sociali da perseguire. L’assemblea può essere ordinaria o straordinaria, in base al tipo di decisioni da deliberare.

Ogni socio ha diritto di voto, indipendentemente dal numero di quote che si possiede e le decisioni vengono assunte a maggioranza.

Il consiglio di amministrazione è l’organo di governo della cooperativa ed è eletto dall’assemblea ordinaria dei soci ed è presieduto da un presidente.

Ad esso è affidata la gestione ordinaria e straordinaria della cooperativa: esecuzione delle delibere assembleari, ammissione ed esclusione dei soci, predisposizione dei regolamenti interni, predisposizione dei bilanci consuntivi e preventivi.

Lo Statuto prevede che la Società sia amministrata da un amministratore unico, da un consiglio di amministrazione composto da almeno due menbri nominati dall’assemblea, scelti tra i soci cooperatori. Gli amministratori restano in carica per tre esercizi e sono rieleggibili.

Il CdA nel corso del 2021 ha:

• Garantito a tutti i soci, agli operatori e agli utenti la massima tutela della salute, predisponendo protocolli di sicurezza specifici, assicurando la costante disponibilità di dispositivi di protezione e sicurezza, per permettere riapeture alle visite esterne sicure e di qualità.

• Ha costantemente monitorato l’andamento economico della cooperativa e mantenuto un dialogo costante con i propri soci e collaboratori attraverso comunicazioni periodiche.

L’organo di controllo ha appunto funzioni di controllo: verifica l’operato degli amministratori e vigila sull’osservanza delle leggi e dello statuto, sul rispetto dei principi di corretta amministrazione e sull’adeguatezza dell’assetto organizzativo, amministrativo e contabile della società.

L’organo di controllo è eletto dall’assemblea sindacale, resta in carico per tre anni ed è rieleggibile.

Le assemblee sono sempre precedute da comunicazioni informative riguardanti gli ordini del giorno.

Durante le assemblee tutte le tematiche vengono presentate e approfondite nel modo più chiaro possibile in modo che tutte possano portare il proprio contributo attraverso il proprio voto consapevole.

I criteri di ammissione alla società sono quelli riportati dallo Statuto.

La quota sociale di ammissione è di 500,00 euro senza ulteriori spese per il socio/a.

Composizione del consiglio di amministrazione: Nominativo, carica ricoperta, data nomina, periodo in carica

• Schiano di Tunnariello Maria Lara, Presidente, 07/12/2011, durata in carica 4 esercizi

• Micheletti Gianna, Vice presidente, 07/12/2011, durata in carica 4 esercizi

• Schiano di Tunnariello Salvatore, consigliere, 07/12/2011, durata in carica 4 esercizi

Tutti i membri del CdA svolgono la propria opera gratuitamente e senza remunerazione alcuna.

La cooperativa non ha obbligo del collegio di Sorveglianza, ne di nominare Organismi di Vigilanza. Le assemblee sociali si svolgono regolarmente e comunque ci si riunisce almeno una volta l’anno per approvare il bilancio di esercizio.

Base sociale e struttura organizzativa

Soci lavoratori: 18

Tutti i soci lavoratori sono impiegati all’interno delle due Comunità site nel comune di San Cesareo con varie mansioni:

• 9 Oss

• 1 educatrice professionale

• 1 infermiera

• 1 responsabile delle attività ricreative.

• 2 cuoche

• 2 addette alle pulizie

• 2 guardiani notturni

Ci avvaliamo inoltre di figure professionali esterne che collaborano con noi settimanalmente:

• Un consulente psichiatra

• Una psicologa

La struttura organizzativa garantisce le funzioni gestionali e tecniche, garantisce opportuni collegamenti e integrazione con la rete territoriale dei servizi, favorisce una attenta programmazione delle risorse, garantisce una corretta rendicontazione delle attività svolte.

L’ufficio amministrativo invece gestisce le attività di contabilità, di gestione amministrativa e contabile e di approvvigionamento.

Rendiconto economico-finanziario

Per descrivere la nostra cooperativa, vogliamo presentare innanzitutto alcuni dati del nostro bilancio per l’esercizio 2021, utili per riflettere sulla nostra situazione ed evoluzione, nonché su alcune prime dimensioni di ricaduta economica sul territorio.

Il valore della produzione rappresenta così un primo indice della nostra dimensione economica. Nel 2021 esso è stato pari a euro 599.342,00 , posizionando quindi la cooperativa tra le piccole cooperative sociali. Interessante risulta l’aumento del valore rispetto all’anno precedente dimostrando la capacità della nostra cooperativa sociale di continuare ad essere in una posizione stabile sul mercato e di generare valore economico crescente sul territorio.

Ulteriore rilevante voce economico-finanziaria e contropartita alle entrate è rappresentata ovviamente dai costi della produzione, che nel 2021 sono ammontati a 653.600 Euro, di cui il 55,71% sono rappresentati da costi del personale.

La situazione economica della cooperativa, così come qui brevemente presentata, ha generato per l’anno 2021 una perdita d’esercizio di 53.241,00 Euro . Pur non trattandosi di un dato cruciale, data la natura di ente senza scopo di lucro della cooperativa, esso dimostra comunque una situazione complessivamente di difficoltà della cooperativa a bilanciare adeguatamente il costo delle risorse umane e patrimoniali con i ricavi delle prestazioni di servizio.